Google
 

08 ottobre 2008

Le cose sono parole

Eravamo in tre a percorrere un sentiero di mare e montagna guardando curiose le cose sconosciute per sforzarci di raccoglierne con la memoria parole in due lingue: finché di un oggetto non si suonano le note del nome, tasti alfabetici, culturalmente non esiste.
Un po' come i libri che, con mattoni di lettere, costruiscono mondi interi.
Nelle chiese costringono al silenzio, la nostra voglia di raccontarci ci ha tenuto fuori dalla porta pesante del duomo.
Siamo tre sognatrici: giovani a cui non hanno distrutto la voglia di futuro e il ricordo del passato.

Cinque terre con Véronique e Lucia

6 commenti:

Franca ha detto...

Posti veramente suggestivi...

Ed ha detto...

E con tre ragazze così diventano ancora più suggestivi, direi.

zefirina ha detto...

un bel trio
mi piacerebbe tornarci alle cinque terre

chit ha detto...

Bellissime foto e bei visi sorridenti.Sono contento che una così bella giornata sia capitata in sorte proprio a voi ;-)

Un abbraccio

vero.bolo ha detto...

Non fermiamoci di sognare ;-)

Un abbraccione !

Véro

Pino Amoruso ha detto...

Ciao Sara...250mila firme in un solo giorno!!!

Buon inizio settimana ;)