Google
 

28 giugno 2007

Un giorno qualunque in un posto speciale

E' proprio bello tornare nel paesino, anche se salire in collina non aiuta la bassa padana che è la mia pressione in questi giorni: 50 - 90 e il fiatone anche solo ad alzarsi dal letto. Un grazie grande alla meglio gioventù di Agugliano, ridente località in tipica edilizia del periodo della peggiore democrazia cristiana, ma incastonata in una zona che è una perla. Bella serata con loro e bella serata a Cingoli (o meglio Cinguli in provincia de Majerata) dove toccava quasi indossare il golfino, sul balcone delle Marche, mentre la pancia ringraziava per l'ottima grigliata (con la crescia) e le chiacchiere ad accompagnare un rosso tranquillo. Grazie anche allo scacciaspiriti che mia mamma ha deciso di attaccare all'albero in giardino, ogni folata di vento è un piccolo concerto simpatico e allegro. Tanti gufetti di terracotta e foglioline musicali. Poi quintali di prugne del nostro piccolo orticello, che è stato la felicità di tanti golosi anconetani (nonna in prima fila che si è tenuta anche la borsa di violacei frutti preparata per la sua gentile vicina!). Peccato solo che l'estate ci ha rubato il mare.
Giovedì, se tutto va bene, si parte ancora, non smetto di ringraziare il periodo propizio che ha fatto di ogni nuova stagione una meta diversa. Stavolta siamo certi di raggiungere, facendo il bis, Praga e poi Budapest e poi chissà. Proprio come una piccola carovana riempiamo i sedili posteriori di attrezzatura da campeggio e, piccola chiocchiolina infaticabile, maciniamo strada.
Non vedo l'ora di portarvi un cesto di parole disordinate e sensazioni impresse sulla carta stampata. Quest'anno niente mare tranne quello di casa, abbiamo scelto di inoltrarci nella terra finché potremo ricavare tempo, seguiremo l'odore del gulash e poi, a ritroso, torneremo a casa come se anche noi stessimo migrando spinti da quell'infausto destino che costringe le popolazioni nomadi a scappare sempre più a ovest.

10 commenti:

Ed ha detto...

Che bello, sempre in giro! Buon tour!

Gianfranco ha detto...

Considerazione numero "a": ma quanto mangi?!? Cavolo io non mangio e ingrasso, tu mangi e resti un'acciughina! Questa è sfiga!

Considerazione numero "b": ma quanto viaggi?!? Cavolo io non ho il tempo per andare a mangiare manco una pagnotta di Don Minico! Invidia!!! ;)

Gloutchov ha detto...

Buon viaggio... divertiti e, ammazza che invidia che c'ho! :D

guccia ha detto...

Vi rispondo dicendo che mangiare e viaggiare (insieme a volersi bene e leggere/imparare) sono le mie priorità ;)
Volere è potere, no?
Si accetta qualche scomodità (che poi fa il vero viaggio) e risparmiando si può andare in giro più spesso. Il tempo non ci sarebbe, ma siamo bravi a trovarlo, anche perché il viaggio è una vera necessità.
Gianfranco ho le mie manigliette dell'amore che curo con tenerezza e in periodi meno intensi corro anch'io, di sicuro non mi infastidisce un rotolino sulla pancia, la magrezza è sempre in odore di tristezza.
Non mi invidiate, partite! :)
Che poi, gloutchov, alla lunga la fantasia che metti in quelle bellissime storie che scrivi svanisce se non la alimenti di nuovi stimoli, no?
Comunque fino a giovedì mi avete qui intorno a infastidirvi con le mie giornate :*

Carlotta ha detto...

Io mangio molto e viaggio molto, ma come e' che negli ultimi 8 mesi della mia vita i miei pranzi non sembrano avere il sapore dei tuoi?Sara' che da queste parti la cucina non e' un pregio..Ma dove vai esattamente di bello?

Marco ha detto...

Rimangono nel cuore

quelle strade sotto il sole,

bello è ritornare,

ma andare forse è meglio.

guccia ha detto...

Carlotta Esattamente non lo so. Sono certa di Praga, Budapest, Bratislava. Tornando Lubiana. Come al solito gran parte dell'itinerario lo decideremo strada facendo. Ho idea che l'ex cecoslovacchia, i suoi castelli, ci ruberà parecchio tempo ;)
Sono molto felice perché identifico in larga parte la vita col viaggio e questo è un ottimo periodo perché ci ha regalato tanta strada da macinare. Prima, insieme, concludiamo l'Europa, poi ci avventureremo oltre. Queste sere le dedicheremo all'altlante, magari davanti ad un buon vinello fresco e due noccioline. Se ne verrà fuori un itinerario abbastanza preciso lo pubblicherò. Bella sensazione i giorni prima della partenza, bella sensazione ogni volta.
Intanto, stasera, spuntature! :P
Marco e poi... "per la stessa ragione del viaggio viaggiare"

Galadriel ha detto...

eh aria di casa ;) buon weekend

chit ha detto...

Anch'io sempre in giro ma, purtroppo, per lavoro. Torino-Trieste 540 km in 7 ore, quasi un record logicamente negativo.
Oggi penso cercherò di riprendermi e più tardi mi crosserò al mare.
Un abbraccio, buoni giri e buon weekend ;-)

princeps ha detto...

...vivo, vivo, vivo! Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo!

Salutami Praga magica, Guccia. E la strada.

(di antichi fasti la piazza vestita)